Dal 25 agosto 2003


Dicembre 2004 < Gennaio 2005 > febbraio 2005



Saro' negli Stati Uniti dal 4 fino al 26 febbraio per un altro tour di seminari. Inizio questa tourne' con un simposio a Santa Monica. Come al solito, sulla strada verso gli Stati Uniti, passero' per l'Europa. Faro' una breve sosta da mia figlia ad Amsterdam. Abbiamo pianificato il Viaggio in questo modo, in quanto io e mia moglie abbiamo voluto vedere nostro nipote. E' un bambino adorabile; non abbiamo voluto perdere l'opportunita' di vederlo, andando negli Stati Uniti.

quindi, parto!


Oggi e’ venuto in visita un ospite importante. Un regista di film  coreano, Kang Je-gyu. Ho chiesto in prestito i film da lui diretti un giorno  prima Shuri e La Fraternita’, per prepararmi alla sua visita. Shuri non era il tipo di film che mi piace guardare di solito ma La Fraternita’ e’ stato molto impressionante. Sono stato sorpreso dalla straordinaria qualita’  del film. Ero convinto che il parere attuale dei giapponesi sui film e i drammi coreani non fosse solo un seguire l’orientamento coreano.

 

La Fraternita’ e’ stato diffuso la scorsa primavera e circa 13.000.000 persone della Corea sono andati a vederlo. E’ stato un record in Corea. Questo significa che circa il 30% della popolazione e’ andata a vedere questo film. Si tratta di un record impressionante e allo stesso tempo una prova che l’industria coreana di film ha migliorato la sua qualita’. Soprattutto per il fatto che il tema del film si riferiva all’amore e alla cura tra i due fratelli, durante la guerra in Corea, un tema che era sicuramente in qualche modo, un tabu’, fino ad allora.

 

Il regista di un film cosi conosciuto e’ un uomo di 42 anni, calmo e modesto. Ha letto la versione coreana del mio libro “Messaggi nascosti  nell’acqua” ed era venuto a conoscere l’autore. Mi sentivo molto bene grazie a cio’  e a lui. Abbiamo parlato 5 ore di continuo. C’erano molte cose che avrei  voluto chiedere al regista, ma ho realizzato che un buon regista di film e’ un buon ascoltatore, una persona che puo’ tirar fuori da un attore tutto quello che c’e’ di piu’ buono in lui. Ho molte cose da imparare da lui.

 


Con Kang Je-gyu, il regista dei film Shuri e La Fraternita’

 

Sono molto felice di sapere che sempre piu’ persone vengono a sapere  dei cristalli e di Hado tramite il film americano What the Bleep Do We  Know!? e con l’aiuto del film giapponese, Stone Age (Tetsu Shiratori di Bungakuza ne e’ il regista) che si sta preparando ora.

 


Poster con il film Stone Age


* Domenica, Gennaio 23, 2005 L’ esposizione di Tesshou Hanaoka

Domenica scorsa insieme a mia moglie sono stato, a Ginza Matsuya, all’esposizione di un famoso pittore tradizionale giapponese che si chiama Tesshou Hanaoka. Il signor Hanaoka e’ membro della Societa’ Internazionale Hado fin dal suo inizio e all’epoca era professore all’Universita’ di Shoutoku. E’ venuto da me al mio ufficio qualche volta e lo ho intervistato. Sono stato abbastanza occupato negli cinque anni e non ho avuto la possibilita’ di andare alle sue due ultime esposizioni. Ho, pero’, avuto un po’ di tempo per andare a quest’ultima.


con Tesshou Hanaoka

 

Mi sono sempre piaciute le sue foto, ma quest’esposizione mi ha rafforzato questo sentimento. Pare proprio che abbia molto migliorato il suo talento artistico e mi sono convinto che abbia raggiunto la maestria in quest’arte.

 

L’esposizione si e’ aperta con il tema del fuoco e si e’ chiusa con quello dell’acqua. Come mi aspettavo d’altronde, la foto che mi e’ piaciuta piu’ di tutte e’ stata quella con il tema dell’acqua.  Il signor Hanaoka ha riconosciuto che “ anche la mia pittura preferita e’ quella che rappresenta l’acqua. Pare che siamo tutti attirati la’ dove ci sentiamo meglio.”

Quando abbiamo lasciato l’esposizione ci siamo ripromessi  che faremo presto un’intervista per la rivista Hado Today. Oggi ho ricevuto una sua lettera, che vorrei vedeste anche voi, insieme alla mia foto preferita che rappresenta l’acqua.

 

La lettera di Tesshou Hanaoka,

 

La neve che ha coperto gli alberi del giardino

Brilla incantevole sotto i raggi del sole.

Le ombre blu degli uccellini che cinguettano sui rami ballano sulla neve splendente.

Sento l’inizio di un nuovo anno in questa luce chiara.

Sono felice di sentire che malgrado il programma carico, tu e tua moglie stiate bene.

Ti sono molto riconoscente di esser venuto alla mia mostra l’altro giorno

Aspetto con impazienza il nostro incontro di martedi

Per parlare della relazione tra

L’uomo, la Natura e l’Universo.

A te, e’ stato dato, dall’alto, un ruolo molto importante per quest’era.

Prego per la tua salute,

Che e’ una condizione importante per poter interpretare questo ruolo.

Per quel che riguarda lei, signora Emoto,

La vita e gli incontri di questa vita

Non sono cose che incontri molto spesso durante i numerosi stadi dell’esistenza.

Prego perche’ continui a sostenere suo marito, ad essergli accanto ed a lavorare insieme .

 

Vostro,

 

Gennaio, 2005

 

Con la speranza per un pianeta bello e vero,

Tesshou Hanaoka

 


* Martedi, Gennaio 18, 2005 Una lettera dall’Indonesia

Ho ricevuto una lettera da una persona che recentemente aveva richiesto una foto con il cristallo di un brano musicale di Bruckner. Attualmente lavora ad un programma educativo in Indonesia. E parla alla gente del terremoto e dell’importanza della preghiera in una simile situazione. Sono stato molto toccato dal contenuto di questa lettera e pertanto, con il suo permesso, ve la voglio leggere.

 

Caro signor Masaru Emoto,

 

Salve, sono quello che vi ha richiesto poco tempo fa la fotografia di un cristallo della musica di Bruckner. Vi ringrazio molto per la foto.

 

Momentaneamente lavoro in Indonesia ad un progetto comune con il dipartimento educativo dell’Indonesia. I nostri uffici sono a Java, cosicche’ nessuno dei nostri dipendenti e’ stato direttamente colpito dal terremoto.

 

E’ molto interessante come sull’isola di Java non ci sia stato alcun effetto del terremoto. Io stesso ho saputo di quel disastro dalla mia famiglia, da un e-mail. All’inizio ho creduto che non fosse una cosa grossa, ma poi quando ho visto tutte quelle notizie sul disastro mi sono reso conto che la situazione era molto seria. Siamo rimasti tutti senza parole quando abbiamo saputo il numero delle vittime umane, che cresceva ad ogni giorno. Ci siamo rattristati ancor di piu’ quando abbiamo scoperto che la famiglia di una delle nostre dipendenti, che abitava ad Aceh, nell’isola di Sumatra, e’ stata gravemente colpita dal disastro.

 

Le sono morti tre zii, una delle sorelle ha dovuto amputare una gamba e l’altra sorella pare che non possa piu’ parlare.

 

Erano dati per dispersi anche due figli (di 6 e 9 anni), ma uno di loro e’ stato trovato da poco. Una delle famiglie di Aceh aveva avuto cura di lui. A causa dello shock psicologico e del fatto che si trovava attorniato da sconosciuti, per un bel po’ non parlava piu’.

 

La famiglia aveva saputo il suo nome solo alcuni giorni fa. Uno dei membri della famiglia dove stava il bimbo si e’ diretta fino a Medan dove ha trovato una foto del bambino scomparso. Dopo breve, il bimbo e’ stato riportato a casa. Adesso preghiamo tutti insieme affinche’ anche l’altro bambino venga ritrovato al piu’ presto.

Ho letto il suo messaggio sulla preghiera. Credo davvero che in questi momenti le preghiere che giungono da tutti gli angoli della terra abbiano la forza di salvare il pianeta. Tutte le persone coplite da questo disastro ricevono aiuto dall’acqua tramite le preghiere.

 

Certamente anche l’aiuto materiale e finanziario sono importanti. Ma solo questi, senza amore, non basterebbero. E l’amore si puo’ ricevere tramite le preghiere.

 

Ho un amico che lavora in un orfanotrofio in Africa. Un giorno, una banda della guerriglia ha rapito circa 20 bambini. Le persone che sapevano quanto fosse difficile la situazione in Africa hanno detto “rinunciate, non c’e’ nessuna speranza”. Tutti, studenti e professori della mia scuola in Giappone si sono incontrati e hanno pregato insieme. Abbiamo iniziato ad organizzare varie azioni in Giappone perche’ la gente diventasse consapevole della situazione. Tuttavia, cio’ non ha molto funzionato, visto che la gente del Giappone non considera che i problemi dell’Africa abbiano un impatto diretto su di loro.

 

I bambini sono stati ritornati illesi all’orfanotrofio, dopo qualche settimana. Sono tutti vivi e in buone condizioni.

 

“E’ un miracolo” ha detto la gente.

 

Altri bambini in simili situazioni forse non hanno ricevuto cosi tante preghiere da cosi tante persone da tutto il mondo.

 

Ovviamente non nego che ci siano stati anche altri fattori che abbiano aiutato questi piccoli affinche’ vengano riportati indietro.

 

Ma io, da questo incidente, ho imparato l’importanza della preghiera e a non perdere mai la speranza.

 

In questo momento non e’ qualcosa di insolito, qui in Indonesia, vedere alla tv immagini di bimbi morti o smembrati.

 

Ci sono tantissime persone avvolte dalla tristezza e dallo shock. Abbiamo ancora bisogno di preghiere in continuazione, per raccogliere le lacrime di queste persone. Il numero dei bambini dell’”Era Tsunami” e’ in crescita. C’e’ ancora bisogno delle nostre preghiere.

 

Quello che fate voi, dona sicuramente a queste persone una vibrazione (Hado) positiva. Probabilmente non saro’ il solo a ringraziarvi per questo, ma ho voluto comunque dirvelo, in questo modo, “Grazie”.


* Lunedi, Gennaio 17, 2005 17 gennaio

Oggi era una giornata molto significativa, cosicche’ mi sono alzato alle 4 e mezza del mattino. Oggi sono passati 10 anni dal devastante terremoto che e’ accaduto a Kobe. E’ anche il giorno in cui un terremoto a scosso la terra di Northridge, in California, un anno prima di Kobe. Ed e’ anche il giorno in cui ebbe inizio la guerra del Golfo del 1991.

 

Abito al 19mo piano di un appartamento sul Golfo di Tokyo. Il panorama e’ bellissimo e l’alba meravigliosa quando il cielo e’ sereno.

 

Sono uscito in balcone verso le cinque e mezza e ho iniziato a pregare con tutto il cuore. Era ancora buio e freddo, ma sono rimasto a pregare. Dovevo farlo, perche’ avevo l’impressione di sentire il suono del pianeta pulsarmi nelle orecchie, mormorando con forza tutt’attorno.

 

Alle 5.46, l’ora in cui avvenne il terremoto di Kobe 10 anni fa, ho pregato con ancora piu’ forza per tutte quelle 6000 vite che si spensero in quella giornata, mentre il sole saliva e iniziava un nuovo giorno, senza incidenti.

 

Quel mormorio del pianeta prima dell’alba era molto strano. Non ho mai sentito o sperimentato qualcosa di simile. Voglio credere che la preghiera abbia calmato il lamento del pianeta.



La festa dell’Anno Nuovo alla quale ho partecipato al Nakano Sunplaza e’ stata organizzata da una rivista famosa che adesso si chiama “La Vie”. L’edizione di gennaio era la 418ma edizione, il che significa che questa rivista pubblica da ben 35 anni. Il presidente della compagnia, Hiromichi Hagiwara ha 12 anni piu’ di me ed e’ stato il primo che mi ha incoraggiato sulla tecnologia Hado.

Al tempo in cui la rivista si chiamava ancora “Shin Eiyoi” ho scritto anch’io una serie di articoli riguardanti il MRA e la tecnologia Hado, per circa un anno. Finita la serie di articoli, il dott.Hagiwara li ha raccolti in un libro che ha chiamato “Preludio all’era Hado”, pubblicato con la sua compagnia Sun Road. Il mio libro esprime un concetto completamente nuovo e con l’aiuto di Yukiko Funai che l’ha menzionato nel suo libro, adesso e’ un best-seller. Il suo libro si trova adesso alla 13ma ristampa.

Ero solito passare spesso parecchio tempo insieme al sig.Hagiwara. Andavamo insieme in Cina, viaggiavamo per il Giappone, ma il piu’ delle volte chiaccheravamo davanti a un bicchiere a Nakano, la sua citta’ natale. A causa del fatto che nell’ultimo periodo sono molto occupato non sono piu’ riuscito ad incontrarlo quanto mi sarebbe piaciuto.

 

Oggi pero’ ci siamo finalmente ritrovati. Alla festa sono andato con mia moglie e il direttore generale Hazaka. Il sig.Hagiwara e’ stato sempre come un padre per me. Spero che riusciremo a lavorare ancora insieme in futuro.


con Hiromichi Hagiwara

A proposito, il libro “Preludio all’era Hado” e’ ancora in stampa. Lo raccomando a tutti coloro che sono interessati al Hado.


  Io, Masaru Emoto, ho deciso di realizzare una tourne’ di seminari sul continente americano, asiatico, europeo, africano e australiano, e anche in tutte le capitali delle prefetture del Giappone, a partire dal 4 febbraio, fino al 16 novembre (secondo il programma in basso). Ho preso questa decisione a causa delle preoccupazioni che ho per il mondo e con la speranza sincera che l’umanita’ si raddrizzi nel suo cammino verso la pace.

 

  Ad essere sinceri, riconosco che e’ un programma molto sollecitante. Non sono piu’ cosi giovane, quest’anno compiro’ 62 anni. Sono stato diagnosticato di diabete 25 anni fa e non sono ancora guarito. Nel mese di giugno dell’anno scorso sono stato ricoverato all’ospedale per quasi una settimana a causa di un attacco cerebrale. E da poco, ho una retinopatia all’occhio sinistro e non vedo molto bene. Per questo motivo, adesso non posso piu’ guidare.

 

  In altre parole, sono diabetico e malato. In realta’, potrei avere energia giusto per scrivere ancora qualche saggio nel tempo libero. Tuttavia, sara’ a causa dell’acqua Hado o meno, sono pieno d’energie e mi sento pronto per il programma cosi carico che mi aspetta. Devo fare questa tourne’ perche’ lo sento nel mio cuore, sento come la gente di tutto il mondo abbia bisogno di me, e perche’ il nostro pianeta si trova in uno stato molto piu’ grave del mio stato di salute. Ho ricevuto dall’acqua il rimedio che puo’ guarire questo pianeta, e ho la responsabilita’ di diffondere questo messaggio. Sono molto deciso; e faro’ questa tourne’, anche se dovessi finire in ospedale.

 

  Per questo prego tutti voi di diffondere questa notizia e di portare quante piu’ persone ai miei seminari, cosicche’ ognuno di noi possa essere una goccia in questo fiume di pace universale.

 

 

2005 Il programma dei seminari di Masaru Emoto

 

Febbraio.

4(Venerdi) - 6(Domenica)

Santa Monica, California, USA

"MA CHE #@^^!! NE SAPPIAMO NOI?" Conferenza delle Profezie

7(Lunedi)

Seminario a San Diego, California, USA

10(Giovedi)

Seminario a Vancouver, Canada

11(Venerdi)

Seminario a San Francisco, California, USA

12(Sabato)

Seminario a Santa Cruz, California, USA

13(Domenica)

Seminario a Kauai, Hawaii, USA

15(Martedi)

Seminario a Oahu Honolulu, Hawaii, USA

17(Giovedi)

Seminario a Maui, Hawaii, USA

23(Mercoledi)

Seminario a Kona, Hawaii, USA

24(Giovedi)

Seminario a Hilo, Hawaii, USA

Marzo

14(Lunedi)-21(Lunedi)

Seminari in 7 citta’ della zona di Kanto

22(Martedi)

Nazioni Unite – Giornata dell’Acqua Cerimonia "Amore e Riconoscenza all’Acqua" in Kasumigaura

 

26(Sabato)-30(Mercoledi)

Andate in Thailandia

Seminario in Giappone, per le persone delle regioni colpite dallo Tsunami

Aprile

1(Giovedi)-3(Sabato)

Liverpool

SEAL- Conferenza presso la Societa’ per l’Insegnamento Effettivo ed Affettivo

4(Domenica)

Seminario a Piccadilly, Londra, Gran Bretagna

6(Lunedi)

Seminario a Detmold, Nord della Germania

8(Venerdi)

Seminario a Zurigo, Svizzera

10(Domenica)

Seminario a Riccione, Italia

15(Venerdi)

Seminario a Minneapolis, Minnesota, USA

16(Sabato)

Seminario a Minneapolis, Minnesota, USA

17(Domenica)

Seminario Pratico a Minneapolis, Minnesota, USA

18(Lunedi)

Seminario alla Scuola Elementare di Minneapolis, Minnesota, USA

20(Mercoledi)

Seminario ad Ashland, Oregon, USA

22(Venerdi)

Seminario a Portland, Oregon, USA

23(Sabato)

Seminario Pratico a Portland, Oregon, USA

24(Domenica)

Seminario a Seattle, Washington, USA

25(Lunedi)

Seminario a Boise, Idaho, USA

27(Mercoledi)

Santa Fe, New Mexico, USA

Conferenza Internazionale sulla Scienza e la Coscienza

28(Giovedi)

Seminario a Tempe, Arizona, USA

30(Sabato)

Seminario a San Diego, California, USA

Maggio

 

1(Domenica)

Seminario a Los Angeles, California, USA

3(Martedi)

Seminario a San Francisco, California, USA

4(Mercoledi)

Seminario a Sacramento, California, USA

6(Venerdi)

Seminario a Toronto, Canada

7(Sabato)

Seminario a Detroit, Michigan, USA

9(Lunedi)

Seminario ad Atlanta, Georgia, USA

11(Mercoledi)

Seminario a Washington DC, USA

14(Sabato)

Conferenza Omega a New York, USA

15(Domenica)

Seminario a Philadelphia, USA

17(Martedi)

Seminario all’Universita’ di Irvine, California, USA

18(Mercoledi)

Seminario all’Universita’ di Santa Barbara, California, USA

20(Giovedi)

Seminario a Denver, Colorado, USA

22(Sabato)

Seminario a Colombus, Ohio, USA

23(Domenica)

Seminario a Kansas City, Kansas, USA

25(Mercoledi)

Seminario a Oklahoma City , Oklahoma, USA

27(Venerdi)-29(Domenica)

Conferenza a Sun Valley, Idaho, USA

Giugno

1(Wed)~2(Thurs)

Austin Omega Conference, Texas, USA

4(Sabato)

Conferenza sul libro, New York, USA

5(Domenica)

Seminario a New York, USA

13(Lunedi)-19(Domenica)

Seminari in 7 citta’ di Hokkaido e nel Nord-Est del Giappone

25(Sabato)-28(Martedi)

Seminari in 4 citta’ di Shikoku

Luglio

 

2(Sabato)-3(Domenica)

Esposizione Internazionale di Aichi

4(Lunedi)-10(Domenica)

Seminari in 7 citta’ delle aree del nord di Tokai

24(Domenica)

Seminario nel Leichtenstein

25(Lunedi)

Progetto „Amore e Riconoscenza” alla Cerimonia dell’Acqua, in Leichtenstein

 Agosto

 

6(Sabato)

Seminario a Melbourne, Australia

19(Venerdi)-30(Martedi)

Kyushu - Seminari in 8 citta’

Settembre

1(Giovedi)-20(Martedi)

Serie di seminari in Germania

21(Mercoledi)-30(Venerdi)

Seminario in Africa del Sud

Ottobre

1(Sabato)-31(Lunedi)

Seminari in America Centrale, Canada, USA

Novembre

2(Mercoledi)

Seminari in 12 citta’ dell’area di Chugoku Kansai

16(Mercoledi)

Tokyo Bunkyo - Sala Civica Principale

16(Mercoledi)

Tokyo Bunkyo - Sala Civica Principale

(inoltre, il secondo Festival dell’Acqua per la Vita)

 

Per maggiori dettagli su ogni seminario, vi invitiamo a visitare il sito http://www.hado.net (in lingua inglese).


Recentemente ho scoperto che il messaggio inviato il 29 dic. ha raggiunto molte parti del mondo. Ho ricevuto tantissime risposte dagli amici d’oltreoceano e da varie organizzazioni di cui non avevo mai sentito, che mi dicevano di aver ricevuto il mio messaggio. In piu’, se cercherete sulla pagina web “masaru emoto tsunami”, vedrete che il numero di coloro che lo visitano cresce a vista d’occhio. Ad esempio, il numero di visitatori su Google oggi e’ di 185. Il messaggio non e’ solo in inglese, anche in spagnolo, tedesco, francese, italiano e altre lingue.


Questo si e’ trasformato in uno tsunami d’amore e di riconoscenza. E’ una cosa meravigliosa il fatto che, circa diecimila persone alle quali e’ giunto il mio messaggio, abbiano mandato la loro energia (vibrazione - hado) positiva tramite la preghiera alle zone colpite.


Per questo motivo, fino ad oggi, a due settimane dall’incidente, non e’ stata segnalata alcuna epidemia. Tuttavia, la vibrazione che mandiamo non dura in eternita’. L’energia negativa e’ ancora potente in quelle regioni. Con certezza si sono tantissime persone laggiu’ che provano una grande tristezza, furia e disperazione cercando di rimettersi da questo evento inaspettato e devastante. Per questo c’e’ bisogno di inviare continuamente una vibrazione positiva, di sostegno.


Dunque, continuiamo insieme a mandare delle preghiere piene d’amore e riconoscenza all’acqua delle regioni colpite dallo tsunami. Vi prego di continuare a farlo almeno ancora per un mese.


Ecco come prego io:
Acqua, mi dispiace di averti fatto arrabbiare. Non lo faremo mai piu’.
Coloro che ti inviano l’energia dell’amore e della riconoscenza sanno questa cosa.
Per questo ti dico cio’ dal profondo del mio cuore.
Ti ringrazio per sempre. Ti amo. Grazie.


* Sabato, Gennaio 1, 2005 Augurio di Buon Anno

Un Felice Anno Nuovo a tutti gli amici nel mondo! Ho pregato con tutta sincerita’ affinche’ questo sia un anno colmo di speranze per tutti voi e prometto di mettercela tutta per cercare di guidare il mondo perche’ diventi un luogo di speranza. Per fare cio’, prego ognuno di voi di assumervi individualmente la responsabilita’ di fare e inviare pensieri benefici per la pace sulla terra.



l’alba del 1 gennaio 2005 a Tokyo Bay (vista dalla mia finestra)

dopo aver fatto la foto sopra. Il sole sorgera’ sempre per brillare sulla
terra.


Mi dispiace di iniziare questo anno con dei pensieri negativi, ma momentaneamente siamo in una situazione terribile. Il terremoto di Sumatra e lo tsunami sono stati disastrosi e hanno tolto oltre 150.000 vite fino ad oggi. L’OMS ha predetto un’epidemia di malattie infettive, alla quale ho reagito con un messaggio urgente del 29 dicembre. Per fortuna, molte persone hanno letto il messaggio ed hanno pregato, inviando l’energia dell’amore e della riconoscenza alle zone affette dallo tsunami.


Voglio qui esprimere la mia piu’ profonda riconoscenza a tutti coloro che hanno dato del loro tempo per aiutare in questo modo. Vi ringrazio moltissimo. Sono certo che queste preghiere ridurranno o addirittura elimineranno del tutto la diffusione di malattie infettive. Spero inoltre che la vicina conferenza dei capi di stato di tutto il mondo sara’ un incontro umanitario con una vibrazione positiva, dove tutti potremo imparare a credere l’uno nell’altro. Per questo motivo, vi invito a continuare a pregare con amore e riconoscenza per queste zone.


Ho un messaggio per voi da Miranda, di cui ho parlato nei giorni scorsi. Eccovelo, insieme ad una sua fotografia con il cane Whisper.


L’ascolto armonioso™
Parlando la lingua del cuore

© 2004 Miranda Alcott M.A.
877.787.0009
www.AnimalsTalk2Me.com


Mentre vi scrivo questo messaggio per presentarmi a voi, sono incantata dalle sincronicita’ che hanno portato il mio lavoro all’attenzione del dott. Masaru Emoto, proprio in questo periodo. E sono onorata della sua richiesta di condividere con voi questo lavoro tramite il suo sito internet.


Sono venuta in questa vita con una capacita’ piu’ grande di vedere i mondi invisibili e udire quello che non puo’ essere udito. Come il dott. Emoto, anch’io ho ascoltato i messaggi trasmessi (trasportati) dall’acqua, grazie alla capacita’ di questa di riflettere la coscienza umana. Oggi noi tutti abitanti della terra ci sforziamo di capire le onde gigantesche d’acqua che hanno portato via inaspettatamente vite e terre a migliaia di persone alla fine del 2004. Perche’ e’ accaduto cio’? cosa possiamo fare per aiutare coloro che sono stati severamente colpiti? E come si sono salvati gli animali da questa catastrofe?


Molti tra quelli che mi hanno contattata in seguito a questa calamita’ sono rimasti sorpresi di questa enorme perdita di vite umane, senza pero’ constatare le altrettante perdite di animali. Una simile differenza mette (sgomenta) alla prova la nostra antica presunzione di superiorita’ rispetto agli abitanti non umani del nostro pianeta. Inoltre, ci attrae all’attenzione sulla necessita’ di riconquistare la capacita’ innata di ascoltare quello che nessuno strumento puo’ nemmeno percepire.


La comunicazione degli Animali come forma di preparazione di fronte ad un disastro


Tutti hanno sentito storie di animali che avvertivano la gente di un imminente disastro. Nella mia pratica ho avuto molte possibilita’ di servire come ‘traduttore’ affinche’ gli uomini possano ricevere gli avvertimenti che gli animali si sforzano di trasmettere loro con il loro comportamente apparentemente inspiegabile.


Tutti siamo nati con l’abilita’ di imparare qualunque lingua, di comunicare liberamente con gli animali, di ascoltare le voci silenziose delle guide e degli amici invisibili e di leggere i messaggi nei movimenti degli elementi. Tuttavia, nelle culture occidentali, non indigene, la maggioranza di noi impara a ridurre l’area di comunicazione alla gente piu’ vicina a noi. in questo modo, noi perdiamo un’abilita’ essenziale per sopravvivere, che e’ ancora piu’ importante in questi tempi di cambiamenti drammatici e inaspettati della terra.


Ho avuto la fortuna di nascere da genitori che hanno dedicato la loro vita all’esplorazione dei campi della realta’ e delle modalita’ di conoscenza al di fuori delle capacita’ normali di percezione. Adesso gli sono molto riconoscente, di aver incoraggiato le mie capacita’ sensoriali e i talenti fuori dal comune, che non sono sempre dei ‘doni’ per me.


In gioventu’ ero una cantante professionista, ma la mia vita si e’ trasformata inaspettatamente in seguito ad un incidente che mi ha portato alla perdita dell’udito e all’amplificazione straordinaria delle mie capacita’ intuitive. Da allora, ho dedicato la mia vita ad aiutare la gente, impiegando le mie capacita’, nell’avere accesso alla loro saggezza interiore ed esteriore, per risolvere cosi tutti i loro conflitti e comprendere il motivo della loro esistenza in questo mondo.


Radar canino


Radar, il mio primo cane guida, e’ colui che mi ha ricordato che una tra le fonti di introspezione piu’ accessibili che sono a nostra disposizione puo’ venire riconquistata con l’aiuto di una comunicazione piu’ profonda con gli animali che fanno parte della nostra vita. Cosicche’, la mia pratica di consulente si e’ estesa per includere e facilitare la comunicazione tra gli uomini e i loro animali.


Inoltre, ho iniziato ad insegnare un modo d’essere che ho chiamato l’Ascolto Armonioso™. Con l’aiuto dei processi che realizzo ai miei seminari e delle attivazioni energetiche che si producono nei partecipani, gli studenti sentono di diventare capaci di ricostruire o rinforzare il ponte di comunicazione gli permette loro di vivere in armonia con il mondo circostante.


Ridurre il disastro


Anche coloro che non hanno capacita’ intuitive riconoscono la capacita’ degli animali nell’offrire aiuto, confort fisico e psichico agli esseri umani. Whisper, il mio caro compagno di vita e cane guida, ed io siamo accreditati come consulenti in momenti di crisi. E’ stato un partner inestimabile nel lavoro che abbiamo realizzato per aiutare le vittime in vari disastri, compreso dopo il massacro al liceo di Columbine, a Los Alamos, New Mexico durante gli incendi e a Ground Zero durante la riabilitazione dopo l’11 settembre.


Ma di fronte alla recente catastrofe oceanica dall’altra parte del globo, ti senti come mai avvolto da un sentimento di impotenza. Molte volte giorno mi chiedono “cosa possiamo fare – oltre a donare soldi – per aiutare le migliaia di uomini che soffrono adesso?”. Credo che una tra le benedette opere del dott. Emoto sia il fatto che possiamo avere una prova visibile di come noi possiamo davvero produrre delle profonde trasformazioni. Indipendentemente che sia stampata, cantata, parlata o visualizzata, possiamo vedere l’effetto delle intenzioni nella struttura dell’acqua, a livello atomico.


Il potere di guarigione della Compassione


Coloro che sono direttamente coinvolti nel disastro senza precedenti causato dallo tsunami non possono sottrarsi tanto facilmente dall’energia negativa della paura e della disperazione che gli ha preso il cuore e che riverbera in tutto il mondo. Per questo, e’ nostra responsabilita’, di coloro che abitano dall’altra parte del mondo, di visualizzare con fiducia, in uno stato di fermezza distaccata, gli effetti positivi.


L’acqua e’ l’elemento predominante del corpo e del nostro pianeta, e viviamo tutti insieme in un unico oceano di coscienza. Cio’ significa che noi creiamo anche in questo stesso momento. Quindi, al mattino quando vi svegliate e la sera prima di andare a dormire, dedicate un po’ di tempo per ritrovare la gioia e la compassione piena d’amore della vostra vita e mandatela a coloro che ne hanno bisogno. Poi, visualizzate le persone che avete visto alle notizie della sera, ricevere il vostro aiuto. Anche da una distanza enorme, noi possiamo equilibrare le energie di questa terra con il potente effetto delle nostre intenzioni fermamente focalizzate.


Le preghiere e le benedizioni che inviate con le parole, le visualizzazioni e con ogni battito del vostro cuore verranno portate con onde d’amore in tutto in mondo, alla velocita’ del pensiero. Mantenendo pensieri positivi e mentalizzando risultati positivi aiuterete alla creazione delle condizioni per la trasformazione della situazione attuale in un ‘rimedio’ per un mondo piu’ unito e compassionevole. Se continueremo questa azione a lungo, dopo che l’attuale situazione passera’, allora l’unita’ creata come risposta in seguito al caos, potra’ diventare come un’eredita’ che cresce sempre di piu’ d’amore.



Miranda e il suo cane, Whisper

inizio pagina

prima pagina


::::::::::Copyright(c)2003 Masaru Emoto All Rights Reserved::::::::::